scommesse.commentierecensioni.com

Sistemi Integrali Scommesse Calcio e Sportive: sviluppo doppie e triple, come funziona il metodo

Nel mondo delle scommesse esiste un particolare metodo che permette di aumentare le possibilità di vittoria: stiamo parlando, nello specifico, di quelli che vengono definiti come sistemi integrali. Entrando maggiormente nello specifico, si tratta di un particolare tipo di sistema che si basa sulla formazione di diverse multiple che devono essere composte da un minimo di due eventi, per i quali devono essere indicati una serie di risultati: questo sistema, dunque, tende sostanzialmente a coprire relativamente bene qualsiasi tipo di scommessa. Arrivati a questo punto, vengono create in maniera del tutto automatica un buon numero di multiple, così che ogni specifica partita riesca a restare dentro a tutte le giocate. Ma fate attenzione, perchè non tutti i bookmakers accettano questa modalità di gioco. Inoltre, questo metodo è consigliabile soprattutto quando non si è sicuri del risultato di un determinato evento.

Sistemi Integrali Scommesse Calcio e Sportive: come funziona il metodo

Come già accennato in precedenza, i sistemi integrali sono dei particolari metodi relativi alle scommesse che si basa in particolar modo sullo sviluppo di una serie di multiple (sulla base di un minimo di due partite): all’interno di queste multiple, per ciascuno evento inserito, possono essere indicati più risultati. Arrivati a questo punto, il sistema viene sviluppato, andando compare a creare una serie di scommesse multiple e più biglietti di giocata: in questo modo, un singolo evento compare una sola volta all’interno di ciascun biglietto che viene giocato. In poche parole, per chi se lo ricorda ancora, il metodo riprende in qualche modo quello che un tempo era il vecchio Totocalcio: i sistemi integrali, infatti, funzionano esattamente proprio come il calcolo delle colonne che vengono generate quando si giocavano le doppie e le triple. A questo punto, però, una domanda sorge spontanea: in che modo si può sapere il numero di multiple che vengono generate con i pronostici che si vanno a giocare? Il procedimento è relativamente semplice: basta infatti cominciare da 1 e moltiplicare per 2 quando si inserisce una doppia e per tre quando invece si va a mettere una tripla. Giocare un sistema integrale può risultare un metodo utile, soprattutto nel caso in cui si voglia giocare più di un risultato su una o più partite (quelle che vengono considerate più complicate da pronosticare): in questo modo, si evitano di creare manualmente tutte le possibili combinazioni.

Ma non è finita qui. E’ infatti possibile vincere solamente una multipla di un determinato sistema integrale, nel caso in cui gli eventi che sono stati selezionati si escludono a vicenda. Facciamo un esempio pratico per cercare di spiegare meglio questo aspetto. Se in un sistema andiamo ad inserire una doppia con il segno 1 e una con il segno due, si va a generare una multipla che viene definita esclusiva, in quanto l’esito di una va ad escludere l’altra. Viceversa, questo discorso non è valido se la doppia che si va a introdurre fosse composta, ad esempio, da un Over 2,5 e da un esito finale 1. In questo specifico caso, infatti, le multiple prodotte non vanno ad escludersi l’una con l’altra: una partita, infatti, potrebbe tranquillamente terminare 2-1 oppure 3 a 0, permettendo allo scommettitore di vincere entrambi i pronostici che ha giocato. Quando si gioca un sistema integrale su uno dei bookmakers che permettono di puntare su questo specifico metodo, allora verranno calcolate, in maniera automatica, non solo tutte le possibili combinazioni, ma anche le relative cifre massime che si possono vincere. Inoltre, sarà sempre il sistema a calcolare automaticamente il costo totale della schedina, che si aggiorna in base alle varie selezioni che vengono effettuate.

Sviluppo doppie e triple nei Sistemi Integrali

Poco fa vi abbiamo parlato di sistemi integrali con doppie e triple. A cosa ci riferiamo nello specifico quando parliamo di questo specifico metodo di puntata? Procediamo con ordine e partiamo con la scommessa doppia integrale: si tratta, nello specifico, di un particolare tipo di giocata che, come abbiamo visto in precedenza, viene utilizzata soprattutto le multiple a sistema. L’obiettivo principale è quello di provare ad aumentare quello che è il potenziale moltiplicatore. Insomma, invece di giocare la classica doppia chance (1X, X2 oppure 12), il sistema integrale va ad incrementare la quota in maniera sempre diversa: il tutto dipende dal segno che alla fine si verifica. E’ una modalità molto usata, soprattutto per quanto riguarda lo sviluppo delle doppie integrali: il minimo è di due colonne, mentre il massimo è limitato dal costo relativo alla singola colonna. La puntata minima è pari a 0,25 centesimi.

Facciamo un esempio pratico, che può aiutare nella comprensione di questa modalità di gioco. Supponiamo di scommettere su quattro partite, per una di esse scegliamo di puntare su un solo segno, mentre per le altre tre ci giochiamo la doppia integrale. Selezionando il “Sistema 4/4”, l’operatore di betting andrà a creare otto colonne, che rappresentano tutte le varie combinazioni possibili, a seconda dei segni che sono stati inseriti. Ma non è finita qui. Ovviamente è possibile scommettere su una doppia integrale, ma con l’errore. In questo caso, si può andare a spuntare sulla casella “Sistema 1/4, 2 /4 oppure 3/4: in questo modo vengono naturalmente generate più combinazioni. Un discorso quanto meno simile può essere fatto anche per quanto riguarda i sistemi con triple integrali: questo metodo, infatti, offre agli scommettitori ancora maggiori possibilità di centrare una vittoria. Il motivo è abbastanza semplice e intuibile: ogni evento selezionato in tripla, logicamente, sarà sempre e comunque vincente a prescindere da come il match vada a finire.

Anche in questo caso, così come i sistemi integrali con doppie, si può puntare anche su un tripla integrale con errore. Facciamo un altro esempio specifico, che può risultare utile per comprendere ancora meglio quello che è il funzionamento di questo metodo basato su un sistema di triple. Si suppone di scommettere su un multipla formata da un totale di quattro eventi: due con un pronostico singolo e le restanti in tripla. Se si seleziona, ad esempio, la voce “tripla integrale con errore”, il sistema andrà a generare, in maniera del tutto automatica, addirittura 22 colonne vincenti. Come ovvio che sia, il costo di tale schedina sarà decisamente elevato questo perché, di conseguenza, sono altrettanto alte le chance di un guadagnare un importante ritorno economico.

La situazione cambia, invece, se si sceglie di puntare su un sistema integrale di triple senza però errore. In questo specifico caso, le combinazione create dal bookmaker sono soltanto (se così si può dire) nove. Abbiamo accennato poco fa al concetto di scommessa a correzione d’errore. Come già detto, si tratta di un particolare metodo di gioco che consente allo scommettitore di riuscire ad ottenere una vincita anche nel caso in cui non venissero azzeccati tutti i risultati dei vari eventi che vengono giocati e inseriti nel biglietto. Questo particolare tipo di sistema si basa su un principio, in base al quale è necessario generare delle colonne andando poi ad eliminare dal coupon uno o più eventi: in questo modo, come si può facilmente intuire, viene ridotta drasticamente la percentuale di errore. Come ovvio, se il rischio diminuisce, di conseguenza si abbassa anche la quota relativa ad un possibile guadagno.

Le diverse tipologie di giocata nei Sistemi di Scommesse Integrali

Fra i diversi sistemi relativi alle scommesse, quello integrale rappresenta senza dubbio la soluzione ideale, soprattutto per quanto riguarda la metodologia, ma anche per ciò che riguarda la scelta degli eventi che si vogliono inserire nelle varie combinazioni. Come già visto in precedenza, un sistema integrale prevede uno sviluppo di più simboli che devono essere necessariamente scelti per un minimo di due eventi: di conseguenza, un sistema automatico va a generare una serie di colonne, che possono rivelarsi utili soprattutto per quelle partite in cui si hanno più dubbi sull’esito finale. Questo particolare tipo di sistema, infatti, garantisce una sorta di copertura il più completa possibile: in altre parole, per un evento si possono scegliere due o più simboli. Come si può facilmente immaginare, più simboli vengono scelti e più colonne di combinazioni vengono generate: di conseguenza, ad aumentare è anche il costo della schedina. Dunque, il consiglio è sempre quello di valutare bene quello su cui si vuole puntare in base a quanto si è intenzionati a spendere. In ogni caso, generalmente con una spesa di circa 10 euro vengono prodotte una buona serie di combinazioni da tenere in considerazione per poter riuscire a racimolare una vincita quanto meno dignitosa. Esistono, però, diversi sistemi integrali tra cui scegliere.

Ad esempio, si può giocare un integrale con simboli diversi: in questo modo, i simboli stessi sono validi per una eventuale vincita su più colonne contemporaneamente. Utilizzando questa particolare tipologia di giocata, se si esclude il margine di rischio di cui vi abbiamo parlato in precedenza, si può avere una percentuale più alta di vincita di somme anche abbastanza cospicue. Anche in questo caso, può essere utile fare un esempio per spiegare al meglio questo tipo di scommessa. Si supponga di fare una giocata con combinazioni: due con un unico esito (che può essere il classico 1, per esempio) e altrettante con due simboli (ad esempio l’1 e il Gol per una partita e il 2 e l’Under 2,5 per l’altra). In questa circostanza, nelle due partite con più simboli si può ottenere una doppia vincita: la partita in cui si è giocato l’1 e il Gol, ad esempio, può finire 2-1, 3-1 e così via. Così si riescono a vincere entrambe le colonne. Se viceversa il match dovesse, ad esempio, finire 1 a 0, si vincerebbe comunque, ma solo per una colonna. Insomma, giocando questo sistema con due simboli diversi viene data la possibilità allo scommettitore di vincere con una, due, tre o tutte e quattro le combinazioni. Insomma, con un sistema integrale aumentano le opportunità di vincita perché ci sono più possibilità tra cui optare per tutti quegli eventi considerati difficili da pronosticare.

Ma non è finita ancora. Esistono anche i sistemi integrali composti da simboli e da risultati esatti: in poche parole, si tratta di un sistema in cui vengono create delle combinazioni miste in cui si possono andare a giocare il risultato esatto abbinato ad un simbolo (che può essere l’1, l’X o il 2, ad esempio). La combinazione in cui sono presenti i risultati esatti è ovviamente più complicata da azzeccare, ma permette comunque di ottenere un ottimo moltiplicatore per tutte le varie colonne che vengono create. In questo specifico caso, per chi vuole rischiare di meno, il consiglio è quello di giocare un sistema integrale con un margine di errore: dunque, anche seguendo questo metodo, si può comunque vincere anche nel caso in cui si dovesse sbagliare il risultato esatto. In ogni caso, quando si parla di vittoria di un sistema integrale non ci si riferisce direttamente ad una cifra specifica, ma di quante schedine possono essere vinte contemporaneamente. Molti biglietti, infatti, rischiano di andare in contrasto con altri nel caso in cui si giocassero solamente i risultati utili: questo sistema risulta essere particolarmente adatto quando si vuole incastrare gli under/over oppure i GOL/NO GOL, in quanto è possibile che si avverino entrambi i casi. Risulta dunque chiaro che il sistema integrale è particolarmente adatto quando si decide di puntare su più risultati di una partita considerata in dubbio. Inoltre, un ruolo fondamentale lo gioca anche la tecnologia, che va incontro allo scommettitore, che in questo modo non è costretto a calcolare a mano ogni genere di combinazione.

Sono diversi i bookmakers che offrono questo particolare tipo di giocata: da Eurobet a Sisal Matchpoint, passando da Snai, Bet365 e William Hille. E tanti altri ancora. Attenzione però che non tutti gli operatori di betting accettano questo tipo di giocata: dunque vi consigliamo di valutare con attenzione la lista di quelli che danno la possibilità di scommettere utilizzando anche il metodo dei sistemi integrali. Ricordiamo, infine, che per piazzare una scommessa con un sistema integrale la giocata minima è pari a 2 euro. Ovviamente, il costo di ciascuna schedina dipende dal tipo di puntata che si vuole fare: il consiglio, come sempre, è quello di giocare con moderazione.