scommesse.commentierecensioni.com

Sistema Scommesse Pari e Dispari: come metterlo in pratica

Esiste un sistema che viene utilizzato con molta frequenza da parte degli scommettitori: stiamo parlando del metodo che prende il nome di sistema pari e dispari. Il funzionamento è relativamente semplicemente, in quanto si basa principalmente sulla statistica e sul calcolo delle probabilità: si tratta di un sistema molto conosciuto e altrettanto utilizzato da parte degli scommettitori, soprattutto per gli ottimi risultati che riescono ad ottenere, anche se non sempre in maniera immediata. Ma comunque nella maggior parte dei casi, un buon guadagno nel futuro viene garantito. Come si può facilmente intuire, questo particolare sistema si divide in due diverse tipologie, da cui prende il proprio nome: il pari e il dispari. E’ un metodo molto popolare, tanto che viene offerto anche dai principali bookmakers.

Sistema Scommesse Calcio Pari e Dispari: come funziona?

Il sistema pari/dispari per le scommesse calcistiche è, insieme a quello dei raddoppio e delle triplicazioni, uno dei principali metodi più conosciuti e utilizzati da parte degli scommettitori. Quando si parla di questo specifico sistema, si fa riferimento in particolar modo al numero di goal che vengono segnati nel corso di un determinato evento calcistico: in poche parole, si va a scommettere se il totale dei gol realizzati nel corso di una partita di calcio sia pari o dispari. Questo particolare sistema prende spunto da un altro metodo, ovvero il Martingala. Per prima cosa, bisogna innanzitutto andare a scegliere quei bookmakers che offrono delle quote identiche o quanto meno simili sia per quanto riguarda il pari che il dispari. Quando parliamo di quote identiche, ci riferiamo a quando queste scommesse vengono offerte entrambe a 1.85 oppure 1.90, mentre definiamo simili quelle che propongono il pari a 1.82 e il dispari a 1.85 (o viceversa), per fare un esempio. Quando si decide di puntare su questo sistema, bisogna comunque partire da un presupposto: la prima schedina sarà sempre e comunque perdente.

Si deve dunque ragionare sul lungo periodo. Può essere utile fare un esempio pratico per cercare di spiegare al meglio il funzionamento di questo metodo. Supponiamo di andare a fare la puntata base, fissando a dieci euro il budget di spesa. Puntiamo quindi questa somma sia sul pari che sul dispari: come detto in precedenza, come logico che sia, si registrerà un piccola perdita. Un piccolo pegno da pagare, almeno inizialmente. Tutto regolare, non vi dovete allarmare. Proseguiamo andando a giocare un altro evento, puntando il chip da dieci euro sul risultato della giocata precedente, per poi andare a raddoppiare la somma sul risultato perdente. E avanti così, fino a quando non si avrà un utile. Come si può facilmente intuire, non si tratta di un metodo che permette di vincere delle somme notevoli, ma può essere particolarmente adatto soprattutto per coloro che comunque sono alla ricerca di una vincita, seppur piccola, ma che sia allo stesso tempo anche costante. Insomma, si tratta di un sistema ideale per chi si accontenta di vincere delle somme contenute, avendo comunque la sicurezza di avere un guadagno. Ovviamente non esiste un sistema infallibile, in grado di garantire al 100% una vincita: per questo motivo, il consiglio è quello di mantenere sempre la calma, ragionare con la testa, avere molta pazienza e avere i nervi saldi. E nel caso in cui si dovesse incappare in una serie di esiti negativi, lasciar perdere.

I vantaggi di applicare il Sistema di Scommesse Pari e Dispari

Quando si decide di puntare su questo metodo, bisogna partire comunque da un presupposto. In quasi tutti i casi, le quote sia per quanto riguarda il pari che il dispari, come già detto in precedenza, sono più o meno uguali: questo perchè la percentuale che una gara finisca con una somma di gol pari o dispari è sempre esattamente del 50%. Solitamente, però, il segno pari può avere una quota leggermente più bassa rispetto a quella relativa al dispari. Perchè? La risposta è molto semplice: tutte le partite, lo si sa, cominciano sullo 0-0 e dunque con un segno pari. In ogni caso, come più volte ribadito, non c’è mai una grossa differenza: generalmente, inoltre, il pari viene quotato con una quota di 1.80, mentre il dispari di 1.90. Stiamo ovviamente parlando in generale, in quanto ogni evento porta con sé determinati dati e statistiche. In ogni caso, nel momento in cui si decide di sfruttare il sistema pari/dispari il consiglio è quello di aprire un conto su un sito di scommesse che accetti questo particolare metodo di giocata.

Dopo essersi registrati ed effettuato il primo deposito e dopo aver puntato la stessa cifra su entrambi i segni, un’altra mossa da considerare è quella di cercare di gestire al meglio le proprie puntate, andando a segnare tutti i vari dati magari utilizzando un programma come ad esempio può essere Excel. Riprendiamo in mano un altro esempio, per spiegare quali vantaggi può comportare l’utilizzo di questo specifico metodo. La prima puntata è di cinque euro, su entrambe i segni, sia il pari che il dispari, che devono avere la stessa quota (per esempio, a 1.90). Nelle prime tre puntate, andiamo a puntare sempre cinque euro sul pari ed altrettanti sul dispari. Per poter sfruttare al meglio questo sistema, bisogna tenere in considerazione che le puntate sul dispari devono essere raddoppiate, almeno fino a quando non esce. Nel momento in cui esce il dispari, per questo segno si torna a puntare nuovamente dieci euro, in modo tale da poter avere una progressione.

Come già accennato in precedenza, questo metodo non permette di guadagnare delle grosse cifre, almeno non inizialmente, ma poi con il passare del tempo si potrebbe portare a casa una discreta somma di denaro: il metodo è sicuramente efficiente, in quanto permette di guadagnare in maniera del tutto costante. Ovviamente, come si può facilmente immaginare, più il budget e la puntata iniziale è alta, più saranno di conseguenza alte anche le vincite. In ogni caso, questo metodo del pari e dispari può essere utilizzato per più partite dello stesso giorno: la cosa fondamentale, però, è che non vengano giocati eventi che si svolgono contemporaneamente. Per poter utilizzare al meglio il sistema, infatti, si deve necessariamente aspettare l’esito della prima partita per poi avere la possibilità di andare a puntare sul secondo evento e così via.

Tutte le varianti del Sistema Scommesse Pari e Dispari nel calcio

Il sistema pari e dispari è come abbiamo visto, un particolare metodo che si basa principalmente sul calcolo delle probabilità e sulla statistica. Si tratta, nello specifico, di un sistema che necessita di uno studio comunque abbastanza approfondito nella fase prima di un match. Inoltre, è utile specificare che esistono anche diverse varianti di questo metodo.

A partire da quello che viene definito come sistema 12 pari: questo metodo consiste nel puntare in maniera contemporanea sia sul segno pari che sulla doppia chance 1 2 (il tutto con due giocate distinte e separate). Il pari, infatti, non solo rappresenta la copertura per quanto riguarda il segno X, ma consente anche di guadagnare di più sia con vittorie interne o esterne con un numero di gol totale che sia pari. In realtà, però, se giocato attraverso singole, questo sistema non rappresenta un buon investimento, in quanto il ritorno economico è abbastanza esiguo. Il discorso cambia, però, se questo particolare metodo viene utilizzato all’interno di un sistema di multiple: in questo caso, infatti, è in grado di garantire un moltiplicatore ancora più maggiorato grazie ad un eventuale bonus multipla che potrebbe essere offerto da quei bookmakers che accettano questo particolare tipo di giocata. Un’ulteriore variante è rappresentata dal sistema 1-0 2-1 pari: in questa versione, infatti, i due risultati esatti garantiscono delle vincite con un pareggio e con due risultati dispari in favore della squadra di casa. La giocata non risulta vincente se si dovesse verificare un successo in trasferta oppure se il match dovesse terminare con una vittoria della squadra di casa con un punteggio di 3-2 o superiore. Un’ulteriore variante è quello che viene chiamato come sistema pari over: in questo caso, come si può facilmente immaginare, si va a puntare su un match giocando sul pari e sull’Over 2,5. Con questo sistema si vince praticamente con qualsiasi esito, ad eccezione di un paio di casi, ovvero un’eventuale vittoria per 1 a 0 della squadra di casa o quella in trasferta. Inoltre, si potrebbe registrare un leggero passivo nel caso in cui la partita dovesse terminare con uno 0 a 0 oppure un 1 a 1. La percentuale di perdere l’intera posta è in media del 15%. Un particolare dato riguarda proprio il campionato italiano: la Serie A, infatti, è quello in cui si registrano meno 1 a 1 e 0 a 0.

Dunque, a rigor di logica, si consiglia di utilizzare questo metodo soprattutto per le gare che riguardano il nostro campionato. Proseguiamo con un’ulteriore variante: ci riferiamo nello specifico al sistema conosciuto come pari gol. In questa circostanza, si va a puntare sul segno pari e sul fatto che entrambe le squadre realizzano almeno un gol nel corso della sfida. Per vincere la giocata, dunque, la partita deve finire con un segno pari e con il gol. Questo particolare metodo deve essere utilizzato soprattutto per quei campionati (come ad esempio nella Bundesliga in Germania) dove solitamente i match terminano con un numero elevato di gol. Anche in questo caso, però, il consiglio è sempre quello di studiare nel dettaglio le partite sulle quali si vuole andare a scommettere. Ovviamente finora vi abbiamo parlato del segno pari, ma il discorso fatto fino a questo momento è assolutamente lo stesso anche per quanto riguarda il dispari. Come già più volte ribadito nel corso dell’articolo, nel modo delle scommesse non esiste un metodo assolutamente infallibile, in cui viene garantita sicuramente una vincita.

Esiste, però, un sistema con il quale si hanno buone possibilità di portarsi a casa il bottino e che fa sempre riferimento al sistema pari/dispari: ci riferiamo, nello specifico, a quello che viene definito come metodo del ritardo. In un sistema pari e dispari, infatti, un ruolo importante lo gioca sicuramente il caso: certo, si possono studiare nel dettaglio tutte le varie statistiche di una determinata squadra, ma in determinate partite la fortuna conta più di qualsiasi altra cosa. La casualità, in certi casi, è un elemento che non può non essere tenuto in considerazione, soprattutto in un sistema di questo genere. Uno dei parametri che però sembra essere affidabile è per l’appunto il metodo del ritardo. Come funziona? Non è qualcosa di molto complicato: questo metodo consiste nell’andare a puntare sul pari o sul dispari relativi a quelle squadre che sono in ritardo nel raggiungerlo e che ancora lo inseguono. Insomma, se dall’analisi dei dati a propria disposizione si nota che una squadra fa fatica a raggiungere il segno del pari (o viceversa del dispari), si continua a puntare fino a quando non esce quel risultato, che in determinate circostanze si può manifestare addirittura alla prima giocata. Il consiglio, inoltre, è quello di andare a scommettere su una progressione, che poi consenta di recuperare, nel momento in cui si ottiene una vittoria, anche quei soldi che erano stati spesi per le schedine precedenti. Naturalmente, per sviluppare al meglio questo metodo non ci s può limitare a puntare quelle squadre che sono in ritardo. Ma si deve scommettere principalmente su quelle che hanno un ritardo “significativo”: quando parliamo di questo concetto ci riferiamo nello specifico alla media dei riardi che vengono registrati dal pari oppure dal dispari. Ovviamente più il campione analizzato sarà ampio, più ritardo potrà essere significativo. In poche parole, per elaborare e ricavare questo dato, il consiglio è quello di andare ad analizzare non solo una, ma più stagioni. Una volta che viene raggiunta una soglia “significativa”, allora si può cominciare ad utilizzare questo specifico metodo.

Sistema scommesse pari-dispari con altri sport

Fino a questo momento vi abbiamo parlato del sistema pari/dispari riferendoci solamente al calcio. In realtà, questo metodo può essere tranquillamente utilizzato anche in altri sport. Come ad esempio il basket: in questo caso, lo scopo della scommessa è quello di cercare di indovinare se la somma dei punti che vengono realizzate dalle due squadre in questione sarà pari o dispari. Anche nel basket, come nel calcio (ad eccezione di determinati casi) il risultato finale dell’evento non ha rilevanza sulla buona riuscita della scommessa: quello che bisogna tenere in considerazione è che non vengono tenuti in considerazione eventuali tempi supplementari.